1

Tipologia dell’intervento

L’EBAC provvede ad erogare contributi alle imprese a fronte delle spese sostenute e dei danni subiti a seguito di eventi eccezionali derivanti da fattori esterni all’impresa, così come previsto dall’Accordo Interconfederale del 21.07.88 di cui al punto 7 :
a. eventi atmosferici eccezionali che provochino danni documentati tali da richiedere la sospensione delle attività;
b. calamità naturali;
c. interruzione dell’erogazione delle fonti energetiche causata da fattori e soggetti esterni all’impresa;
d. incendio.
Gli eventi, per dar luogo all’indennizzo, devono comportare la sospensione parziale o totale delle attività dell’impresa: pertanto la provvidenza non è subordinata alla sospensione o alla riduzione dell’orario di lavoro dei lavoratori dipendenti.

2

Misura delle provvidenze

Sono ammesse a contributo le spese sostenute nei sei mesi successivi all’evento, relative al primo ripristino del ciclo produttivo, nonché quelle conseguenti ai danni causati dall’evento alle strutture, immobili, macchinari e scorte.

Non è previsto, fra le spese ammissibili, il mancato reddito dell’impresa dovuto all’evento.

Il contributo è concesso nella misura del 20% delle somme ammesse e non potrà superare € 5.000,00.

L’EBAC non interviene per gli eventi comportanti spese ammissibili inferiori a € 500,00.

3

Procedura

Per richiedere l’ammissione al contributo le imprese debbono inoltrare domanda all’EBAC secondo il fac-simile predisposto dal Comitato di Gestione (all. n. 8).
Alla domanda deve essere allegata la documentazione come da allegato.

Inoltre il titolare si impegna a far verificare quanto dichiarato, previa visita, sul luogo di lavoro, del Delegato di Bacino unitamente al personale dell’EBAC.

Domanda eventi eccezionali aziende

Contattaci

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca